Increased Safety with BenchREMOTE in Savage River Mine

25 maggio 2015

La miniera Savage River ha concentrato la sua attenzione sulla sicurezza e ha fatto ulteriori passi avanti installando una stazione di controllo remoto mobile per i carri di perforazione.

BenchREMOTE operator station

After four straight years with no lost time injuries, the Savage River iron ore mine on the west coast of Tasmania is justly proud of its safety record. This open pit operation, owned by Grange Resources, has consistently put safety first in bench drilling and blasting.

Now this operation has been made even safer with the introduction of a mobile, remote control station allowing an operator of an Atlas Copco SmartROC D65 drill rig to control the entire drilling process from a distance.

This Atlas Copco innovation, called BenchREMOTE, replicates the controls in the cabin of the rig. It can be mounted in any mine vehicle or dedicated mobile cabin and can be operated at distances of up to 100 m.

Test della cabina virtuale

Grange Resources ha deciso di utilizzare la stazione per testare Savage River e l'ha installata all'interno di un veicolo simile ad un camper. Da questa "cabina virtuale", l'operatore è stato in grado di eseguire con successo tutte le operazioni di perforazione alla distanza massima di 100 m dal sito.

Questa capacità è di particolare importanza nello scavo di Savage River poiché la miniera si trova in una regione frequentemente soggetta a forti precipitazioni che talvolta possono minacciare la stabilità dei gradoni.

Quindi, la stazione BenchREMOTE della miniera è un'ulteriore misura di sicurezza nel sito e viene utilizzata principalmente quando lo SmartROC D65 deve operare in prossimità di un'alta parete dello scavo, allontanando l'operatore dall'area e il potenziale pericolo di caduta massi.
"Stiamo utilizzando la stazione BenchREMOTE fino al 50% del tempo nello scavo meridionale e settentrionale", dichiara John Crockett, Grange Resources’ Mine Superintendent, aggiungendo che il sistema di navigazione della perforazione (HNS, Hole Navigation System) elimina la necessità di contrassegnare i fori manualmente.
"Disponiamo anche di un'unità di carica remota che consente al personale di lavorare ancora più lontano dalla parete alta", continua.

"BenchREMOTE is the ultimate in hazard reduction and completely removes the risk. It’s the way of the future"

John Crockett, Superintendent Grange Resources
Not applicable

From his virtual cabin, the SmartROC D65 operator monitors and controls the rig via a closed circuit WiFi network which is independent of the mine’s communications infrastructure.

In addition, the SmartROC D65 rig’s functions of auto-collar, auto-position, auto-drill and rod changing ensure accurate and productive drilling while following the drill pattern which is loaded via USB.

“It’s awesome!” says Ben Whish-Wilson, the rig’s operator. “It’s got a good camera so you can see everything that’s going on and it’s real-time and responsive. Basically, I have the same level of control (as in the rig). I especially like the auto-pos button which straightens the feed and the autodrill’s good, too.

” With today’s lower iron ore prices, maintaining access to high grade ore, mine development and focusing on costs are top priorities at Savage River. Against this background, the addition of a BenchREMOTE station is more than just a way to increase safety. It allows the mine to access ore which otherwise would have required the gradient of the high wall to be reduced and a lot more waste rock to be blasted.

BenchREMOTE operator station

Ulteriore sviluppo

La stazione remota viene attualmente utilizzata insieme ad un carro di perforazione, ma può essere configurata per consentire ad un operatore di controllare diversi carri in parallelo, aumentando potenzialmente la produttività.

John Stanton, Direttore della filiale della Tasmania di Atlas Copco, dichiara che la sua squadra a Burnie fornisce in miniera il supporto necessario per la manutenzione del carro, i ricambi, il servizio di sostituzione e il supporto alla formazione. Aggiunge che lo SmartROC D65 della miniera sarà presto dotato dell'accesso remoto (RRA, Rig Remote Access) che consente la trasmissione e la ricezione dei dati tramite la rete LAN della Grange Resources.

La mossa intelligente

Ogni volta che la stabilità dei gradoni nelle miniere a cielo aperto è in dubbio, è necessario allontanare gli operatori dei carri di perforazione dalla zona di pericolo. La stazione di controllo remoto dello SmartROC di Atlas Copco BenchREMOTE rende ciò possibile al fine di aumentare la sicurezza. Questa replica mobile della cabina del carro consente agli operatori di eseguire le attività di perforazione ad una distanza massima di 100 m dal foro. La console di controllo è identica a quella del carro e lo schermo fornisce la stessa panoramica della posizione del foro. Inoltre, poiché questa "cabina virtuale" può essere montata su un rimorchio, può facilmente essere trainato e collocato nella posizione migliore. BenchREMOTE opera tramite una rete WiFi a circuito chiuso indipendente dalla rete LAN della miniera e in futuro sarà inoltre possibile controllare fino a tre carri da un'unica stazione.


Prima del 1° gennaio 2018, Epiroc operava sotto il marchio "Atlas Copco".


Divisione Surface and Exploration Drilling Minerario BenchREMOTE Testimonianze dei clienti SmartROC D65 Internazionale 2015

Storie correlate