Nuovo standard mondiale per l'attività mineraria sostenibile

7 settembre 2018

Stoccolma, Svezia: La miniera del futuro è priva di emissioni di biossido di carbonio, digitalizzata e autonoma. Per definire un nuovo standard mondiale per l'attività mineraria sostenibile a grandi profondità, LKAB, Epiroc, ABB, Combitech e AB Volvo hanno unito le forze in una partnership e avvieranno un impianto di collaudo unico nei giacimenti minerari della Svezia settentrionale.

L'impianto di collaudo denominato SUM (Sustainable Underground Mining) verrà creato nelle miniere sotterranee LKAB di Kiruna e Malmberget e assumerà anche la forma di una miniera virtuale. Qui, le nuove tecnologie verranno sviluppate e testate in un vero e proprio ambiente minerario per garantire che l'industria estrattiva svedese possa restare competitiva e creare lavoro e crescita sia a livello locale nel Norrbotten sia a livello nazionale. A tale scopo, sono necessari nuovi sistemi di controllo, nuove e migliori attrezzature minerarie, sistemi di gestione complessi ed efficienti in grado di soddisfare le future esigenze di un'industria sostenibile. Il raggiungimento di questo obiettivo richiederà un nuovo tipo di collaborazione, un ecosistema digitale per il collegamento dei sistemi digitali e delle operazioni dei partner.

"L'industria mineraria ed estrattiva svedese si candida a essere la più sostenibile al mondo. Siccome i requisiti di sostenibilità e la tecnologia si stanno sviluppando molto rapidamente, le aziende svedesi devono unire le forze per garantire attività minerarie sicure e sostenibili in futuro. Questo lascia ben sperare per un paese minerario come la Svezia", afferma Mikael Damberg, Ministro per l'Impresa e l'Innovazione.

Dopo il 2030, LKAB dovrà essere pronta ad eseguire attività minerarie a profondità maggiori nelle miniere di Kiruna e Malmberget. Si tratta di uno dei più grandi investimenti industriali di sempre per la Svezia, e le decisioni in merito dovranno essere prese intorno all'anno 2020. Per poter realizzare questo cambiamento tecnologico e ridurre l'impatto sul clima, LKAB, ABB, Epiroc, Combitech e AB Volvo hanno unito le forze per trovare le soluzioni e definire un nuovo standard mondiale per l'attività mineraria sostenibile a grandi profondità, che comporterebbe un importante passo avanti nello sviluppo tecnologico.

"LKAB ha una lunga tradizione di innovazione e, per garantire la competitività a lungo termine, è necessario trovare nuovi metodi e soluzioni più intelligenti per continuare lo sfruttamento dei giacimenti del minerale di ferro, migliore e più puro al mondo, nelle profondità delle nostre miniere sotterranee. Siamo orgogliosi di far parte di una delle più grandi iniziative di collaborazione della Svezia, una joint venture che coinvolge i leader di settore, che contribuiscono con la propria esperienza e con le proprie risorse tecniche. Insieme, svilupperemo l'industria mineraria del futuro, che sarà sostenibile, sicura, priva di emissioni di anidride carbonica, digitalizzata e autonoma", commenta Jan Moström, Presidente e CEO di LKAB.

"Siamo orgogliosi di far parte di uno sforzo collettivo per lo sviluppo dell'attività estrattiva più moderna del mondo. Questo è perfettamente in linea con l'impegno nella realizzazione di prodotti autonomi a batteria e soluzioni per il miglioramento della produttività e della sicurezza nelle miniere", dichiara Per Lindberg, Presidente e CEO di Epiroc.

"LKAB sta elaborando un approccio completamente nuovo per lo sviluppo delle miniere del futuro con soluzioni esclusive, digitali e sostenibili. Non vediamo l'ora di collaborare con LKAB, Epiroc, Combitech e AB Volvo e di contribuire con le nostre conoscenze di automazione ed elettrificazione delle miniere sotterranee e dei relativi servizi. La digitalizzazione offre opportunità straordinarie e, insieme ai nostri partner, stiamo creando le miniere sicure ed efficienti di domani", afferma Johan Söderström, Managing Director di ABB Svezia.

"Tramite questa partnership, possiamo trarre il massimo vantaggio dalla digitalizzazione e creare la miniera sostenibile del futuro. Siamo orgogliosi di partecipare a uno sforzo così importante, al quale possiamo contribuire con la nostra competenza ed esperienza per mettere in collegamento i processi automatizzati e le persone tramite i cosiddetti ecosistemi digitali" dichiara Hans Torin, CEO di Combitech.

"La competitività industriale svedese si basa sull'innovazione, sulla collaborazione tra la società civile e importanti aziende internazionali e sull'ambizione autentica di trovare soluzioni per sistemi che siano sostenibili dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. In questo modo, siamo sicuri del nostro ruolo di leader a livello mondiale, sia collettivamente sia singolarmente. Per il gruppo Volvo, è di fondamentale importanza essere parte di soluzioni di sistemi complete che creano benessere per la società e per l'industria. In un cambiamento di paradigma tecnico dove l'automazione, l'elettromobilità e l'interconnessione dei sistemi giocano un ruolo decisivo, questo sforzo collettivo rafforzerà il nostro vantaggio competitivo a livello globale", commenta Martin Lundstedt, Presidente e CEO di AB Volvo.

All'interno della struttura dell'impianto di collaudo, verranno studiati i metodi migliori per la realizzazione di un sistema di produzione efficiente e autonomo, che sia privo di emissioni di anidride carbonica e abbia il più elevato livello di sicurezza possibile. Nella miniera autonoma digitalizzata del futuro, le persone e le macchine lavoreranno fianco a fianco. L'attuazione del progetto richiederà investimenti molto significativi su scala nazionale e i partner sono quindi alla ricerca di collaborazioni con altri fornitori, con lo Stato Svedese e con Istituti di ricerca e Università.

Per ulteriori informazioni, contattare:
Ola Kinnander, Media Relations Manager, Epiroc, +46 70 347 2455
Tina Benson, Acting Information Manager, LKAB, +46 70 342 10 85
Caroline Karlsson, Director of Corporate Communications, ABB, +46 70 26 49 340
Åsa Scherling, Head of Communications, Combitech, +46 73 4 18 77 98
Joakim Kenndal, Head of Media Relations, AB Volvo, +46 31 322 43 80

Per ulteriori informazioni, www.sustainableundergroundmining.com

2018 Comunicato stampa Internazionale Notizie